Gerarchia dei nomi a dominio: che cos’è e a cosa serve

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Filament.io 0 Flares ×

Come visto nei precedenti articoli, gli indirizzi sono organizzati in modo gerarchico e sono composti da un insieme di attributi che variano caso per caso. Il primo livello della gerarchia (domini di primo livello) è detto Top Level Domain (TLD) e si legge da destra a sinistra: ad esempio per il dominio PROVA.IT è rappresentato dall’estensione .IT. In generale esso è costituito, a seconda dei casi, dal codice ISO che identifica il paese (.JP, .IT, .FR, .DE e così via) oppure da un’estensione generica come ad esempio .COM, .ORG o .NET.

Quando si desidera essenzialmente accedere ai servizi di rete come email (anche per newsletter), siti internet e servizi web è indispensabile registrare un nome di dominio che identifichi l’organizzazione nello spazio in modo univoco, a meno che non si decida di fare uso di uno dei (solitamente limitati) servizi gratuiti. L’attività di gestione amministrativa ed attivazione del dominio è normalmente a carico di un provider di hosting come Aruba, Tophost, Supporthost, Keliweb e moltissimi altri, ed è necessario rivolgersi ad uno di essi per avere la possibilità di disporre di queste opportunità ormai irrinunciabili per tutte le aziende e per i privati.

Il tuo nome a dominio al prezzo piu’ basso della terra…

Ad esempio:

www.esempio.it

  1. www  = dominio di terzo livello
  2. esempio  = dominio di secondo livello
  3. it  = dominio di primo livello

Quindi da un lato vi è il nome univoco del dominio (prima del punto procedendo da destra, nell’esempio il punto 2 ovvero “esempio“), dall’altra vi è quello dell’estensione che caratterizza il settore merceologico dell’azienda, la nazionalità (come avviene nel caso dei .it) oppure, più semplicemente, un’estensione libera al momento della registrazione.

L’introduzione imminente di nuove estensioni sta cercando di facilitare, sia a livello di utenza ordinaria che di webmaster, la possibilità di identificare sempre più facilmente le aziende con lo stesso nome che operano indipendentemente in città differenti (ad esempio un’attività identificata dal cognome del titolare).

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Posted in FAQ Tagged with: , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published.